ABOUT

Opiemme esplora il territorio di confine tra poesia e immagine, dove la parola è libera di trasformarsi in segno grafico arricchendosi di nuovi significati. Immagini da leggere, parole da guardare. La poesia diventa segno con cui tracciare nuove immagini. Le immagini diventano parole con cui comporre nuova poesia.

La sua poetica è nota per mettere in contatto il mondo dell’arte visiva con quello della letteratura, con rimandi alla poesia visiva e azioni di poesia di strada. Nel 2013 “The Huff Post” sottolinea come “l’artista scandagli la linea sottile fra arte pubblica, street art, e parola scritta per portare la poesia allo scoperto”.
Vive e lavora a Torino.

La sua ricerca inizia alla fine degli anni novanta scrivendo poesie, chiedendosi come poterne svecchiare la comunicazione. Reinventa la fruizione e l’occasione della lettura, cercando nuovi modi con cui presentare poesia. Trasferisce la sua poetica direttamente su tela, su carta, su muro e su qualunque superficie possa ospitare il suo viaggio all’interno del quale poesia e immagine si fondono arricchendosi reciprocamente di nuovi significati.  Attivo sotto pseudonimo, l’artista si distingue per unire poesia ad arte pubblica,  per avere spinto il movimento della poesia di strada italiana verso nuovi orizzonti.
Col progetto “Un viaggio di pittura e poesia”, manifesto della sua ricerca, Opiemme realizza numerosi murales, con calligrammi e letterform dedicati a diversi autori, che culminano con un tributo di 10 piani al premio nobel Wislawa Szymborska a Gdańsk (Pl). La stampa lo definisce “poeta della street art”.

 

PUBBLICAZIONI

Daniele Tozzi (2017), Words into shapes – The graphic art of calligram, Monsa Pubblications
Elena Paloscia (2016), Vortex, Matlisko (catalogo mostra)
Francesco Scopellitti (2016), La via dell’agave, Matlisko (copertina)
Nicholas Ganz (2015), Street messages, Dokument Press Distribution
Luca Beatrice (2015), Imago Mundi Praestigium Italia I Contemporary artist from Italy, Fabrica
Clara Isabel Martínez Cantón (2014), Cuestiones Métricas. La Rima y el Estribillo, Punto Rojo Libros S.L.
Elena Cornacchione (2013), Parole che si fanno strada,La Caravella Editrice
Luca Beatrice (2011), Km 011. Arti a Torino. 1995-2011, Allemandi
Opiemme (2009), Sette, Prospettiva Editrice (narrativa)
Opiemme (2003), Sfioraci, Prospettiva Editrice (poesie)

MOSTRE SCELTE

2018
“di Parole faccio Arte”,  Whitelight Art Gallery
mostra collettiva: Giorgio Milani, Sabrina D’Alessandro e Opiemme
Milano – via Copernico 38, dal 30 Gennaio fino al 21 Dicembre 2018
personali:
Roma – Clubhouse Barberini Via San Basilio 48, dal 2 marzo 2018 al 23 aprile 2018
Torino – Copernico Garibaldi C.so Valdocco 2, dal 18 maggio – al 10 settembre 2018
Milano– Copernico Piazza Castello 13, dal 2 ottobre – al 21 dicembre 2018

2017
“Street Arts Volant!”, mostra collettiva, Museo della Scrittura, Torino, IT (01.10 – 14.1.2018)

2016
Per aspera ad astra: Vortex,  solo show, Rosso20sette, testo critico di Alessandra Caldarelli, Roma, IT (16.11 – 24.12)
Vortex solo show, Palazzo Rasponi, a cura di Elena Paloscia, Ravenna, IT (08.10 – 30.11)
Heart-shaped box: a Vortex show, a cura di Karin Gavassa, Pinacoteca Modigliani, Follonica, IT (16.07 – 02.10)
Urban Art Fair, Portanova12 Gallery (Bologna), Paris, FR

2015
Swab Fair, Portanova12, Barcelona, ES
Imago Mundi, group show, Fondazione Cini, Venezia, IT (31.08 – 01.11)
Imago Mundi, group show, curated by Luca Beatrice, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino, IT
Vortex solo show, Portanova12, Bologna, IT (06.03 – 18.04)
Vortex solo show, BI-BOx Gallery, Biella, IT (6.02 – 08.03)

2014
5th Bienal del Fin del Mundo, Ginnastica della visione curated by P. Angelosanto, Mar de la Plata, ARG
The Others Fair, BI-BOx Art Space, Torino, IT
Setup Fair, BI-BOx Art Space, “Tune & Anchovies”, critic award prize winner, Bologna, IT

2013
“In Natura”, collettiva, Zak Gallery, Siena, IT
The Others Fair, BI-BOx Art Space, “A conspiracy of ravens”, Torino, IT
Opiemme and Alessandra Maio, Spazio Blue, curated by Marta Gabriele, Bologna, IT
Stroke Urban Art Fair, Studio D’Ars (Milano), Munich & Berlin, GR
Solo show, Elastico Studio, curated by Antonio Storelli, Bologna, IT
Solo show, Studio D’Ars, curated by Alice Zannoni, Milano, It
Step09 Fair, with BI-BOx Art Space (Biella), Milano IT
Setup Fair, BI-BOx Art Space (Biella), curated by Marta Gabriele, Bologna, IT

2012
“Peace”, site specific for Zak (Siena), The Others Fair, curated by Nicoletta Betta, Torino, IT
“No Flags”, site specif, Caos Museum, Terni, IT
“The party is Over”, site specific at Untubo Siena, curated by Gaia Pasi, IT
Solo show, Galleria Punto Due, curated by Daniele Decia, Calice Ligure IT
Road To Contemporary, Zak Gallery, Rome, IT
Swab Fair, Zak Gallery, Barcelona, ES
“While In”, group show, Zak Gallery, curated by Gaia Pasi, Castello di Monteriggioni, IT
Art First – Bologna, Zak Gallery, Castello di Monteriggioni, IT

2011
“You can’t eat culture”, The Others Fair, Zak Gallery, Castello di Monteriggioni, IT
“No Flags V.01”, solo show, Weber-Lutgen, curated by Claudio Cravero, Sevilla, ES
“Over Black Black”, group show, CAC Castello di Rivara, curated by Diletta Benedetto, IT
“No Flags”, solo show Dieffe Arte Contemporanea, curated by Susanna Mandice, Torino, IT
“Km011”, group show, Natural Science Museum, curated by Luca Beatrice, Torino, IT
“Mtv brand new art“, Mambo (Bologna), Fondazione Puglisi Cosentino (Catania), La Permanente (Milano), IT

2010
“InSede”, group show, curated by Francesco Poli, Elisa Lenhard Torino, IT

2007
“Nuovi Arrivi”, group show, Belle Arti Accademy, an Artissima event, Torino, IT

2006
Incroci, duo show with Tina Sgrò, curated by Monica Trigona, Dieffe Gallery, Torino, IT

LAVORI PUBBLICI SCELTI

 

2017

“Street Stars”, Pilone 65, murale per “Walk The Line”, Genova, It
Remanufacture & Harring”, murales per “Urban Forms”, Lodz, Pl
Black hole sun“, murale per “Urban Forms, Lodz, Pl
“Pisces”, un murale con gli studenti della scuola “Via Giuseppe Messina”, Cinecittò, Roma, It
Dolphins”, tributo a Sibillla Aleramo, murale per “Vedo a Colori”, Civitanova Marche, It

2016
Urban Forms, Lodz, PL
Gunter Grass Festival, Gdansk, PL
Murale Heart-shaped Box, Follonica, IT
Installazione luminosa, Museo Magma, Follonica, IT
Buridda LSOA, Genova, IT
Rotolini di Poesia, Giornata Mondiale della Poesia, Bologna, IT

2015
Brandalism, Cop21, Paris, FR
Teatro delle Rocce, Migrazione, a cura di Karin Gavassa, Gavorrano, IT
Intralci performance, Gianluca Petrella – Opiemme, Ambriajazz, Castionetto di Chiuro, Sondrio, IT

2014
StreetScape, Comon, public installation, Como, IT
Monumental Art Fest, Tribute to Wislawa Szymborska, Gdansk, Poland, PL
Street like a Rainbow, murale con Chekos, Castelllaneta, Taranto, It
Fondazione Campori, public installation, Soliera, IT
Ahab’s Whale, MAU, Torino, IT
Ask the dust ask the people, Port au Prince, Haiti

2013
A journey through painting and poetry, “Breaking apart, recombining, stretching and spreading the written letterform, the public poetic paintings were conceived to be site-specific and included walls and pavement installations across Italy from north to south, including Torino, Bologna, Rieti, Pizzo Calabro, Faggiano (Taranto), Ariano Irpino, Menfi, Genova, Tirano (Sondrio), and finally Rome.” Brooklyn Street Art. On The Huffington Post

2012
“21.12 Rebirth Day”, murale per Arte al Centro, Fondazione Pistoletto, IT
Sobe Festival, El Magazein Gallery, Vodnjan, HR

2011
“Barbarism Kills”, AntePrimaVera, Mart, curated by Dalia Macii, Rovereto, IT
“Barbarism Kills“, video performance, Torino, IT
“Rotolini Ricostituenti“, poetry installation, Torino, IT

2008
“A polite display of power“, video performance, Torino, IT

2007
“Fuxia Bus Stop”, Torino, IT