UNA CORNICE DI LETTERINE

giugno 2017
Opiemme, Letterform frame, 2017 private collection
Opiemme, Letterform frame for Ontani’s artist book, 2017 private collection
Opiemme, Letterform frame, 2017 private collection
Letters detail
Opiemme, Letterform frame, 2017 private collection
Opiemme, Letterform frame, 2017 (sign detail)
Share

SIBILLA ALERAMO

marzo 2017

In occasione di un murale dedicato alla scrittrice Sibilla Aleramo, a Civitanova Marche per “Vedo a colori” e per Giulio Vesprini, è nata una nuova serie di stencil su carta.
Il vortice di delfini è un calligramma, composto dalle parole di Sibilla Aleramo nel suo romanzo “Una Donna”, dove descrive il suo primo incontro col mare a Civitanova.
Per vedere tutti i pezzi della serie, scrivi qui.

Testo da “Una donna”
“[…] Sole, sole! Quanto sole abbagliante! Tutto scintillava, nel paese dove io giungevo: il mare era una grande fascia argentea, il cielo un infinito riso sul mio capo, un’infinita carezza azzurra allo sguardo che per la prima volta aveva la rivelazione della bellezza del mondo. […]”

 

Opiemme, Opiemme, Dolphins, Delfini, 2017 Stencil on paper
Dolphins, Delfini, 2017
Tribute to – Tributo a
Sibilla Aleramo

 

Opiemme, Opiemme, Dolphins, Delfini, 2017 Stencil on paper
Dolphins, Delfini, 2017
Tribute to – Tributo a
Sibilla Aleramo

 

Opiemme, Opiemme, Dolphins, Delfini, 2017 Stencil on paper
Dolphins, Delfini, 2017
Tribute to – Tributo a
Sibilla Aleramo

 

Share

FIRE ALLARM

gennaio 2017

 

Fire allarm, 2017, 104 x 67 cm, spray on 1984' Usa map
Fire allarm, 2017, 104 x 67 cm, spray on 1984′ Usa map

 

Fire allarm, 2017, 104 x 67 cm, spray on 1984' Usa map
Fire allarm, 2017, 104 x 67 cm, spray on 1984′ Usa map
Share

VORTEX SHOW, PINACOTECA CIVICA FOLLONICA

luglio 2016

Dal 16 Luglio al 2 di Ottobre un nuovo capitolo di Vortex alla Pinacoteca Civica Modigliani (Follonica) per la mostra diffusa “Heart-shaped box”, a cura di Karin Gavassa.

A view of the opening
Ph: Andrea Landini

 

Opiemme, History is migrant, 130×130, 2015/6

 

Opiemme, Magma, 136×96,5, 2016
Share

LA STORIA E’ MIGRANTE

luglio 2016

Una composizione su giornali, datati fra le prime due decadi del 1900. I confini degli stati prima della prima guerra mondiale sono tracciati a spray su un collage di pagine de “Il Resto del Carlino”. I titoli preannunciavano tutt’altro che l’inizio di una guerra.
Esposto nel Luglio del 2016 alla Pinacoteca Modigliani di Follonica, per Heart-shaped box show.

Opiemme, History is migrant, 130×130, 2015/6

 

Opiemme, History is migrant, 130×130, 2015/6

 

Opiemme, History is migrant, 130×130, 2015/6
Share

BALENA CHE GIOCA COL MONDO

giugno 2016

Balena che gioca col mondo
mondo che gioca con la balena
uomo che gioca col mondo
uomo che distrugge mondo e balena
riesci a vederlo?

 

 

Opiemme, Whale playing with world, 2016, 100 x 70 cm, acrylic paint on map, private collection
Opiemme, Balena che gioca col mondo, 2016, 100 x 70 cm, pitture acriliche su mappa, collezione privata

 

Opiemme, Whale playing with world, 2016, 100 x 70 cm, acrylic paint on map, private collection
Opiemme, Balena che gioca col mondo, 2016, 100 x 70 cm, pitture acriliche su mappa, collezione privata
Share

IL MOLISE COME UN CAVALLUCCIO MARINO

aprile 2016

Ippocampo, 100×100, pennarelli e tempera su mappa nautica Loran, 2016, collezione privata.

Il cavalluccio marino simboleggia fedeltà, e altresì “la navigazione nel fondale dell’inconscio”.
E’ una via per i ricordi, verso l’identità e le radici.
E così mi è parso il Molise attraverso quel fenomeno, chiamato “pareidolia”, che fa vedere pecorelle e draghi nelle nuvole in cielo.

Sul Gambero Rosso

Opiemme, Cavalluccio marino, 100 x 100 cm, marker e tempere su cartina nautica, 2016
Share

UNA PACE FATTA DI ARMI

marzo 2016

Una pace scritta con l’alfabeto della guerra

Opiemme, Peace, 200x 150, spray on canvas, 2016
Opiemme, Peace, 200x 150, spray on canvas, 2016
Share

UNA DONNA VESTITA DI LUCE

marzo 2016

« Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle. Era incinta e gridava per le doglie e il travaglio del parto.» (Apocalisse 12,1-2)

L’installazione è situata in un’oratorio privato nei pressi di Siena.

 

Opiemme, Una donna vestita di luce, 140 x 140 x 15 cm, 2016 Collezione privata

 

Opiemme, Una donna vestita di luce, 140 x 140 x 15 cm, 2016 Collezione privata

 

Opiemme, Una donna vestita di luce, 140 x 140 x 15 cm, 2016 Collezione privata
Share